Tutti i modi di taglio di un decespugliatore

0 Comments

L’attività principale di un decespugliatore è quella del taglio, ma attenzione, perché non tutti i tagli sono uguali, e proprio per questo i diversi decespugliatori possono o meno fare al caso vostro. Da questo punto di vista quindi è fondamentale ovviamente, nel momento in cui dovete scegliere un nuovo decespugliatore, informarsi prima su quali siano i parametri decisivi che possono essere considerati per avere lo strumento ideale al vostro bisogno. Di base ci sono tre fattori principali che devono essere presi in considerazione riguardo la capacità di taglio di un decespugliatore, e sono lo spessore dei fili, l’ampiezza di taglio e anche la velocità di taglio.

Lo spessore dei fili va tenuto a mente prima di ogni altra cosa, infatti è bene sapere che in genere i fili sono di nylon, mentre le lame in acciaio e queste ultime possono avere un diametro che varia: il diametro definisce la tipologia di lavoro che questi strumenti sono in grado di svolgere. Ciò significa che ci sono degli spessori più indicato per un certo tipo di sfoltitura ma sicuramente meno adatti per un’altra. In genere lo spessore dei fili può variare dai 1,5 mm fino ai 3 mm di diametro. Se ci serve un decespugliatore per ottenere un taglio poco impegnativo si possono scegliere delle fruste più esili, ma è bene orientarsi su quelle più robuste se vogliamo operare anche su operazioni più complesse ovviamente.

L’ampiezza di taglio nel decespugliatore è quella che indica in genere il diametro o la copertura di taglio, può essere generata dai due fili in rotazione. Quindi per regola più il diametro è ampio e maggiore sarà anche l’area che può essere sfoltita, questo ci consentirà di risparmiare molto tempo quando lavoriamo. L’ampiezza della maggior parte dei decespugliatori può variare dai 20 cm per i modelli di fascia media, modelli che sono effettivamente quelli adatti ai giardini di dimensioni medio-piccole, fino anche ad arrivare ad un diametro di 40 cm nei modelli più prestanti, che sono spesso consigliati per tutte le aree più estese di lavoro. Se ci occorre una macchina utile solo per le rifiniture sarà bene adottare un diametro piccolo, di modo da essere molto più precisi.
La velocità del decespugliatore invece ci indica i giri al minuto che le lame sono in grado di effettuare. Si tratta di una caratteristica che implica una variabilità dei tempi di lavoro, e che in effetti differisce a seconda delle prestazioni del prodotto stesso. Per tutti i consigli e per conoscere tutti i modelli cliccate qui https://sceltadecespugliatore.it/