Curiosità e utilizzi, smontiamo un gamepad per conoscerlo meglio

0 Comments

Sicuramente se fate parte di quella cerchia di persone che vogliono avere il miglior gamepad per la migliore esperienza di gioco, è bene non solo lasciarsi guidare dall’estetica, ma anche andare a conoscere all’effettivo quali sono le componenti che possono o meno influenzare l’utilizzo di questi dispositivi elettronici. Non sarà strano quindi chiedersi come funziona un gamepad all’interno non solo per sceglierne uno ottimale, ma anche in caso per poter essere in grado di fare qualcosa nel momento in cui dovesse esserci qualche malfunzionamento e quindi essere in grado di riuscire a fare un’ottima manutenzione.

Sicuramente conoscere i circuiti che compongono il gampad e il funzionamento stesso non è molto semplice, ma di sicuro avere un’idea minima di come funziona a grandi linee può aiutarci spesso e volentieri senza avere bisogno di ricorrere all’assistenza per ogni minuzia.

Aprire un qualsiasi gamepad è molto semplice, dato che sostanzialmente quasi tutti i modelli sono tenuti insieme da alcune viti e generalmente sono viti a croce che si tolgono facilmente con un cacciavite qualsiasi che abbiamo in casa. Con i gamepad può capitare che un funzionamento non ottimale sia dovuto essenzialmente anche allo sporco che può entrare all’interno dei circuiti, quindi andarlo a smontare qualche volta e togliere la polvere dentro è sempre una buona idea. Tra le componenti interne che possono andare a creare dei problemi ci sono di sicuro le levette analogiche, queste ultime possono in effetti rompersi e usurarsi con maggior facilità. Prima di gettare o portare in assistenza il gamepad potete tranquillamente provare a cambiarle, infatti i pezzi di ricambio generalmente si trovano in commercio a pochi euro e sono anche piuttosto semplici da sostituire.

Sicuramente un’operazione molto più delicata e spesso complessa consiste nel pulire i circuiti del gamepad, e in questo caso occorre fare la massima attenzione per poter evitare qualsiasi tipo di problema o per evitare di danneggiare i circuiti utilizzando prodotti non idonei.

Ovviamente questi sono consigli generici e non possiamo assicurare che smontare, rimontare, pulire o addirittura riparare un gamepad sia un’operazione effettivamente alla portata di tutti, infatti se non abbiamo mai avuto a che fare con questo tipo di tecnologia è bene demandarla ad un tecnico onde evitare di danneggiarla ulteriormente.

Per tutti i consigli sulla manutenzione invece cliccate sul link e visitate la guida https://sceltagamepad.it/